back blog

Workshop Internazionale LADDER Public-Private Cooperation and Sustainability. The Challenges for Local Development and Tourism

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

FOTO Cagliari LADDER panel smallSi è svolto a Cagliari, dal 12 al 14 luglio 2017, il workshop internazionale LADDER sulla Cooperazione Pubblico-Privato e la Sostenibilità, organizzato dal Movimento Europeo – Italia in collaborazione con la Regione Sardegna.

Il seminario ha avuto come intento principale quello di verificare la possibilità che il consorzio LADDER, o almeno una sua parte, in particolare il gruppo di lavoro dedicato alla Cooperazione Pubblico-Privato (PPC), fosse pronto per capitalizzare l’esperienza di LADDER impegnandosi in ulteriori iniziative. Ci si è in particolare interrogati sulla possibilità di concentrare l’azione sul settore turistico, nell’ambito del quale l’applicazione di un preciso modello di cooperazione tra i diversi stakeholder coinvolti risulta di cruciale importanza nell’implementazione dell’Agenda 2030 e nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Il seminario ha avuto come intento principale quello di verificare la possibilità che il consorzio LADDER, o almeno una sua parte, in particolare il gruppo di lavoro dedicato alla Cooperazione Pubblico-Privato (PPC), fosse pronto per capitalizzare l’esperienza di LADDER impegnandosi in ulteriori iniziative. Ci si è in particolare interrogati sulla possibilità di concentrare l’azione sul settore turistico, nell’ambito del quale l’applicazione di un preciso modello di cooperazione tra i diversi stakeholder coinvolti risulta di cruciale importanza nell’implementazione dell’Agenda 2030 e nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Il workshop ha ottenuto ottimi risultati.

Il primo giorno è stato diviso in due sessioni. La prima, dedicata ad una valutazione globale del progetto LADDER e dei punti di forza del gruppo di lavoro sulla PPC, in vista dello sviluppo di ulteriori progetti e iniziative. La seconda, consacrata ad alcune riflessioni sul ruolo dell’industria turistica nell’implementazione degli SDGs, mettendo in evidenza gli aspetti critici e le opportunità, con particolare riferimento alle questioni strettamente legate alla PPC. Sono intervenuti Fabio Masini, Vicepresidente del Movimento Europeo – Italia, Natale Giordano e Floriana Coppoletta del Comitato Permanente per il Partenariato Euromediterraneo dei Poteri Locali e Regionali (Coppem).

FOTO Cagliari LADDER partner smallLa seconda giornata è stata dedicata ad una riflessione pubblica sulle catene di valore del settore turistico che richiedono un impegno maggiore in termini di PPC e sul ruolo specifico che il programma ENI CBC Med può avere nel favorire questi circoli virtuosi. Antonello Chessa (Centro Regionale di Programmazione della Regione Sardegna), ha partecipato attivamente alla discussione, moderata dal Presidente del Movimento Europeo – Italia Pier Virgilio Dastoli, fornendo approfondimenti e suggerimenti per i lavori futuri. Tra gli altri relatori, Gilles Berhault (MedCop Climate), Marco Boaria (ALDA) e Raymond Van Ermen (European Partners for the Environment).

Nel corso della terza giornata i partner di progetto sono stati impegnati in una pianificazione informale e  nello sviluppo di idee progettuali attraverso strumenti di progettazione partecipativa che utilizzano il metodo Goal-oriented.

I lavori hanno confermato il profondo interesse e impegno dei partner a continuare a lavorare insieme, con un approccio multilivello e multi-stakeholder agli SDGs, con particolare riferimento al settore del turismo.

 

agorabanner

banner13

banner14

banner15

banner16banner16


Partner e Sostenitori

banner12

banner11


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.
Come giudichi i servizi e le informazioni del nostro sito?
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search