back blog

30 ANNI DALLA SCOMPARSA DI URSULA HIRSCHMANN

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Foto PVDUHASxsitoCIMENel trentesimo anniversario della sua scomparsa, vogliamo ricordare oggi una figura di primo piano nella storia del processo di integrazione europea e fondatrice del federalismo europeo, Ursula Hirschmann.

Nata a Berlino il 2 settembre del 1913 da un'agiata famiglia ebraica, si iscrisse giovanissima al Partito Socialdemocratico di Germania. Ben presto cominciò ad opporsi al nazismo e questa fu la causa della fuga in Francia, a Parigi.

Qui reincontrò il filosofo e socialista italiano Eugenio Colorni, già conosciuto alcuni anni prima a Berlino. Nel 1935 lo seguì a Trieste, lo sposò, riprese gli studi e si laureò in letteratura tedesca a Venezia. Lei ed il marito intanto entrarono nell'opposizione clandestina al fascismo.

Quando Colorni venne arrestato e mandato al confino sull’isola di Ventotene, nel 1939, Ursula lo seguì.

Qui incontrarono Ernesto Rossi e Altiero Spinelli che, nel 1941, collaborarono alla stesura del Manifesto di Ventotene «per un’Europa libera e unita».

Ursula Hirschmann riuscì a diffondere di nascosto il Manifesto negli ambienti dell'opposizione a Roma e Milano.

Il 27 e 28 agosto del 1943, a Milano, fu presente alla riunione di fondazione del Movimento Federalista Europeo e collaborò alla redazione ed alla diffusione del foglio clandestino "L'Unità Europea".

Nel 1944 Eugenio Colorni fu assassinato dai fascisti a Roma. L’anno successivo Hirschmann sposò Altiero Spinelli.

Nel 1975 fondò a Bruxelles l’associazione Femmes pour l’Europe (Donne per l’Europa), associazione tutt'ora impegnata nella promozione dell’uguaglianza di genere.

Ursula Hirschmann ebbe tre figlie dal primo marito Eugenio Colorni, Silvia, Renata ed Eva, e tre da Altiero Spinelli: Diana, Sara e Barbara.

Nel dicembre 1975, Hirschmann fu colpita da un’emorragia cerebrale, da cui non si riprese mai del tutto.

Morì l’8 gennaio 1991 a Roma, all’età di 77 anni.

 

Pubblichiamo alcuni testi di approfondimento sulla figura di Ursula Hirschmann:

1) Volume "Ursula Hirschmann. Una donna per l'Europa" Silvana Boccanfuso (Editore Ultima Spiaggia, 2019)

2) "TACCUINO ITALIANO" N. 1, a cura di Luca Meldolesi (A Colorni-Hirschman International Institute)

3) "Donne per l’Europa Atti delle prime tre giornate per Ursula Hirschmann", a cura di Luisa Passerini e Federica Turco (CIRSDe – Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne Università degli Studi di Torino)

4) "URSULA HIRSCHMANN 1913 - 1991 Along with Ada Rossi, she played a key role in spreading the Manifesto of Ventotene and its ideas of Europeanism" (Gariwo is the acronym of Gardens of the Righteous Worldwide)

 

Segnaliamo altresì i video completi di due incontri online che si sono svolti in occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Ursula Hirschmann:

- 08/01/2021 "In ricordo di Ursula Hirschmann", promosso da Minerva Lab Sapienza e Noi Rete Donne, con il patrocinio del Movimento europeo Italia ed in collaborazione con l’Ufficio in Italia del Parlamento europeo.

- 09/01/2021 "Un'europea errante. A 30 anni dalla scomparsa di Ursula Hirschmann", promosso dall'Istituto di studi federalisti "Altiero Spinelli", in collaborazione con il Movimento Europeo Italia.

 

NELLA FOTO IN ALTO SONO RITRATTI URSULA HIRSCHMANN, ALTIERO SPINELLI E PIER VIRGILIO DASTOLI NEL GIARDINO DELLA VILLA A SABAUDIA DELLA FAMIGLIA SPINELLI. LA FOTO RISALE AL 1981, ALL'INIZIO DELL'AVVENTURA DEL COCCODRILLO, QUANDO SPINELLI NON SI ERA FATTO ANCORA CRESCERE LA BARBA.

 

 

 Immagine2

BannerPROCESSO UE

bileurozona

rescue

agorabanner

coccodrillo

banner fake


Le Nostre Reti

eumov

eucivfor

logo asvisride logoretepace

routecharlemagne


Partner e Sostenitori

parleuitarapprita

banner12

banner11


 ed logo

Gioiosa Jonica  -  Modena  -  Nuoro  - Capo d’Orlando


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.
 

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione


Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search