Via Angelo Brunetti, 60   06.36001705  06.87755731  segreteriacime@tin.it  segreteria@movimentoeuropeo.it

L’OMAGGIO AD ALTIERO SPINELLI RIBADISCE CHE L’EUROPA NON CADE DAL CIELO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le celebrazioni di ricordo dei 25 anni dalla scomparsa di Altiero Spinelli sono state anche l’occasione per un analisi dello stato attuale dell’Unione europea, con l’intervento di numerose personalità politiche, esperti e militanti dei movimenti a favore dell’Europa federale. L’evento di più ampio respiro e molto partecipato, ha avuto luogo a Roma nel pomeriggio del 23 maggio presso la “Sala delle Bandiere” di Via Quattro Novembre 149, messa a disposizione dall’Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento Europeo. Si è trattato del convegno dal titolo "Per un'Europa libera e unita. Per un'Italia europea” che ha visto anche la presentazione degli Atti del Comitato nazionale Altiero Spinelli, l’esposizione di recenti pubblicazioni e la proiezione di filmati a lui dedicati.


Nei numerosi interventi che si sono succeduti sotto il coordinamento di Giampiero Gramaglia, direttore di Agence Europe, una evidente linea di demarcazione vi è stata tra coloro che vivono con crescente preoccupazione il futuro dell’UE e coloro che, più positivamente, vedono nell’attuale crisi un forte stimolo al rilancio dell’ideale federalista europeo. Tutti i relatori però concordano sul fatto che l’avanzare decisamente sulla strada indicata da Altiero Spinelli, sia, ancora oggi, l’unica soluzione percorribile, se realisticamente non si vuole tornare indietro anche rispetto ai risultati che il processo di integrazione ha già raggiunto fino a questo momento.
Da molti è stato fatto notare che si rivelerà però indispensabile la costruzione dal basso di un rinnovato sostegno dei cittadini a riformare l’UE, sostegno ora seriamente minacciato dalla crisi economica e dal populismo di stampo nazionalista se non regionalista. L’utopia – realista di Spinelli è stata indicata come un elemento nel dibattito politico attuale è fin troppo carente, pur essendo l’unica impostazione in grado di arrivare a traguardi auspicabili e di tipo durevole.
Sono emerse anche proposte di obiettivi politici di breve termine per i quali impegnarsi, ad esempio, il Vicepresidente del Parlamento Europeo, Gianni Pittella, ha dato rilevanza al fatto che i partiti politici europei debbano scegliere per le prossime elezioni del Parlamento europeo un loro candidato alla presidenza della Commissione e che lo strumento degli Eurobond sarebbe fondamentale per un rilancio dello sviluppo economico europeo. Francesco Rutelli, propone le politiche della difesa, dell’immigrazione e della energia quelle su cui puntare maggiormente per ritrovare il consenso intorno al progetto europeo, Sandro Gozi e Roberto Musacchio, ribadiscono che qualsiasi soluzione politica ai problemi del nostro tempo non può prescindere dall’essere affrontata almeno in dimensione europea. Tra gli interventi che maggiormente evidenziano preoccupazione per l’attualità europea, bisogna annoverare quelli del Parlamentare europeo, David Sassoli e del Presidente emerito della Corte costituzionale, Giovanni Maria Flick, in riferimento al fatto che le attuali tendenze di restringere la libera circolazione tra gli Stati membri dell’UE stanno minando il vero DNA del processo di integrazione, costituito proprio dal rafforzamento dei diritti fondamentali della persona.
Non sono poi mancate i suggerimenti di coloro che hanno avuto in passato rapporti più diretti con Altiero Spinelli (Paola Gaiotti De Biase, Gianni Bonvicini, Paolo Ponzano, Luigi Moccia, Raimondo Cagiano de Azevedo, Giulio Ercolessi) e che avendolo anche affiancato in varie battaglie, hanno tentato le loro interpretazioni su quello che lui avrebbe probabilmente fatto e suggerito nella situazione attuale. In particolare, Pier Virgilio Dastoli, ha fatto un forte richiamo al ruolo che in questa situazione dovrebbe assumersi il Parlamento Europeo per rilanciare un progetto costituente che vada al di là del Trattato di Lisbona.
Francesco Gui e Piero Graglia, hanno poi sottolineato l’entità degli sforzi che sono stati fatti dal “Comitato nazionale per il centenario della nascita di Altiero Spinelli” per diffondere in ambienti accademici ma anche in strati più ampi della popolazione italiana, le idee e le opere sia del politico ma anche dello Spinelli scrittore e uomo.
Di grande significato anche gli interventi dei rappresentanti delle organizzazioni federaliste europee di cui Altiero Spinelli è stato il fondatore e che, quotidianamente, si battono per portare avanti i suoi ideali politici. In particolare, Paolo Acunzo, intervenuto a nome del Movimento Federalista Europeo, e Tommaso Visone che ha rappresentato la Gioventù Federalista Europea. Loro hanno evidenziato le istanze che attualmente si stanno portando avanti, in particolare il contenuto dell’Appello “NOI POPOLO EUROPEO”, parte fondamentale dell’attuale campagna per la Federazione Europea.
L’intero dibattito è stato registrato da Radio Radicale ed è disponibile al seguente indirizzo internet:
http://www-2.radioradicale.it/scheda/328116/per-uneuropa-libera-e-unita

Tra le altre manifestazioni che si sono svolte per commemorare questo padre dell’Europa, si ricordano il presidio federalista a Milano che ha avuto luogo presso la targa che richiama alla fondazione del Movimento federalista europeo (agosto 1943) e la cerimonia che ha avuto luogo presso il Bâtiment Spinelli del Parlamento europeo a Bruxelles, anche alla presenza del presidente del Parlamento Europeo, Jerzy Buzek.

Vari articoli ed interviste a cura del Presidente del CIME, Pier Virgilio Dastoli, sono stati anche pubblicati da l’Unità (icon Articolo (25 kB)), Il Piccolo (icon Articolo (24.5 kB)), Il Riformista (icon Articolo (25.5 kB)) e la Stampa (icon Articolo (490.25 kB)), nonchè ripresi dal sito internet dello Spinelli Group ( http://www.spinelligroup.eu/2011/05/23/pier-virgilio-dastoli-testimony-on-altiero-spinelli/#more-728 )

 

 Immagine2

BannerPROCESSO UE

bileurozona

rescue

agorabanner

coccodrillo

banner fake


Le Nostre Reti

eumov

eucivfor

logo asvisride logoretepace

routecharlemagne


Partner e Sostenitori

parleuitarapprita

banner12

banner11


 ed logo

Gioiosa Jonica  -  Modena  -  Nuoro  - Capo d’Orlando


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.
 

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione


Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search