Via Angelo Brunetti, 60   06.36001705  06.87755731  segreteriacime@tin.it  segreteria@movimentoeuropeo.it

LA PRESIDENZA DEL CIME AL QUIRINALE

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La presidenza del CIME al QuirinaleNella tarda mattinata del 4 febbraio 2011, il Consiglio di Presidenza del CIME, guidato dal Presidente, Pier Virgilio Dastoli e dai Vicepresidenti: amb. Rocco Cangelosi, on. Sandro Gozi, prof. Sergio Pistone e sen. Giacomo Santini è stato ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per uno scambio di opinioni sul futuro dell’Unione e sul ruolo dell’Italia in Europa. L’incontro è avvenuto in un momento difficile per la storica organizzazione ed in un quadro politico europeo che unisce segnali positivi di volontà comune per uscire da una crisi, non solo finanziaria, a proposte e decisioni che rischiano invece di rafforzarne la paralizzante dimensione intergovernativa.


Da parte del CIME è stato riaffermato di voler agire, per un ampliamento del dibattito sulle questioni europee nel nostro Paese e all’affermarsi di una cultura di sempre maggiore partecipazione alle scelte politiche dell’Unione, nella prospettiva di un rilancio del processo di integrazione politica su base federale del continente.

Sono, stati, inoltre, presentati dal CIME alcuni progetti ed iniziative che esso intende portare avanti nel 2011, quali:
- l'organizzazione di sondaggi di opinione ad hoc da affiancare a quelli tradizionali dell'Eurobarometro;
- iniziative pubbliche che ricordino i 70 anni dal Manifesto di Ventotene;
- un convegno sulle relazioni tra l’’UE ed il Mediterraneo;
- la creazione di una Casa dell’unità europea a Trieste;
- la mobilitazione affinché si organizzino delle Assise tra i Parlamenti nazionali e quello europeo sul tema del futuro finanziamento delle politiche dell’Unione;

E’ stato consegnato al Presidente anche un documento politico programmatico, con una prospettiva mirata al 2014, che sarà reso pubblico il 14 febbraio nell’anniversario dell'approvazione dal Parlamento europeo del progetto Spinelli relativo ad un Trattato che istituisce l'Unione europea.

D’altra parte è stato anche fatto rilevare come tali obiettivi e impegni dell’organizzazione, per avvicinare i cittadini alle istituzioni dell’UE, risultino però sempre meno sostenuti, in Italia, da risorse pubbliche, in un quadro europeo caratterizzato piuttosto dall’appoggio concreto delle amministrazioni nazionali al ruolo strategico esercitato dai loro rispettivi Movimenti Europei.

All’introduzione di Pier Virgilio Dastoli (icon Discorso (29.5 kB)), e gli ulteriori contributi espressi da parte dell’Amb. Cangelosi, del Prof. Pistone, del Dott. Vanni, dell’On. Sandro Gozi, del Sen. Santini, e dell’ex Presidente CIME, Valerio Zanone, è seguito un approfondito dibattito con il Presidente della Repubblica, intorno alle incognite che gravano sull’Unione europea.

In conclusione il Presidente, Napolitano, ha rivolto un invito ai nuovi responsabili dell’organizzazione a svolgere a pieno il loro ruolo, essendo l’Italia un Paese strategico per gli indirizzi futuri dell’UE e a continuare a perseguire con determinazione la strategia della costruzione del consenso, partendo dalla società civile, come quella che maggiormente possa garantire di ottenere l’approfondimento ulteriore, stabile e condiviso del progetto d’integrazione.

 

 

 

 Immagine2

BannerPROCESSO UE

bileurozona

rescue

agorabanner

coccodrillo

banner fake


Le Nostre Reti

eumov

eucivfor

logo asvisride logoretepace

routecharlemagne


Partner e Sostenitori

parleuitarapprita

banner12

banner11


 ed logo

Gioiosa Jonica  -  Modena  -  Nuoro  - Capo d’Orlando


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.
 

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione


Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search