back blog

Newsletter n.24/2020 - Carta dei diritti fondamentali

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Con riferimento al tema della settimana, riteniamo importante soffermarci sul Capo IV della Carta, dedicata alla solidarietà. C’è da dire che anche nel suo preambolo si trova un riferimento a questo valore europeo, riportato tra quelli di fondamentale rilevanza: “Consapevole del suo patrimonio spirituale e morale, l’Unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità umana, di libertà, di uguaglianza e di solidarietà; l’Unione si basa sui principi di democrazia e dello stato di diritto”.

Abbiamo già trattato nel corso delle precedenti uscite alcuni articoli di questa parte della Carta. I temi attorno a cui ruota sono quelli più legati alla possibilità per l’individuo di realizzarsi e di preservare ciò che gli è più caro. Si parla cioè di diritti e tutele nel mondo del lavoro e – temi anche questi già affrontati – di tutela della salute, dei consumatori e dell’ambiente. Gli articoli dal 27 al 33, poi, trattano gli aspetti legati al mondo del lavoro e ai diritti connessi, per esempio quello alla protezione della famiglia. L’articolo 31, in particolare, è dedicato alle condizioni di lavoro giuste ed eque a cui il lavoratore ha diritto; il comma 1 aggiunge anche l’aggettivo “dignitose”. La materia è assai complessa poiché assai frequentemente, a quanto riconosciuto sulla carta non corrisponde nella realtà una piena e completa possibilità di affermazione dei diritti dei lavoratori, soprattutto in periodi di crisi; anche gli accordi di questo Consiglio europeo avranno, tra l’altro, il delicato compito di conciliare la sopravvenuta crisi causata dal coronavirus con il rispetto dei diritti di ogni lavoratore. Il comma 2, secondo cui “Ogni lavoratore ha diritto a una limitazione della durata massima del lavoro e a periodi di riposo giornalieri e settimanali e a ferie annuali retribuite” trova una concreta difficoltà di trovare applicazione specialmente nel settore delle piccole e medie imprese attualmente in difficoltà, per non parlare dei problemi legati alla cassa integrazione. Il conflitto capitale-lavoro rende difficile di questi tempi conciliare in pieno il diritto al lavoro con le forze in gioco, tuttavia c’è ragione di ritenere che le tutele sociali previste dalla Carta – a cui corrisponde una legislazione del lavoro molto ampia e che tiene conto di lotte sindacali portate avanti già partire dall‘800 – siano adeguate a garantire nel complesso ai lavoratori europei la possibilità di una vita dignitosa, nonostante tutto.

 

 

 Immagine2

BannerPROCESSO UE

bileurozona

rescue

agorabanner

coccodrillo

banner fake


Le Nostre Reti

eumov

eucivfor

logo asvisride logoretepace

routecharlemagne


Partner e Sostenitori

parleuitarapprita

banner12

banner11


 ed logo

Gioiosa Jonica  -  Roma  -  Modena  -  Nuoro  -  Bari  -  Trento


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione


Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search